Ansia, Attacchi di Panico, Fobie


 

Chiama ora per fissare una

PRIMA CONSULENZA GRATUITA!

 

Cell. 3200337361

 

lo studio si trova in via San Martino della battaglia, 31.

Metro B Castro Pretorio

compila il form qui sotto per essere ricontattato

 

 

Può capitare che nella nostra vita sentiamo di aver paura per qualcosa in particolare e che ci sentiamo impossibilitati nel superare tale paura. Possiamo aver paura degli spazi aperti (agorafobia) o degli spazi chiusi (claustrofobia). Possiamo aver paura di prendere un aereo, o di vedere un ragno. Queste sono solo alcune delle fobie esistenti: paura irrazionale e persistente verso una situazione o un qualcosa.

Tale paura può raggiungere dei picchi quando ci si trova di fronte alla situazione che ci mette timore, i cosiddetti attacchi di panico.

Gli attacchi di panico generano delle modificazioni corporee come il battito cardiaco accelerato, dispnea, vertigini, sensazione di perdere il controllo e sensazioni di sentirsi morire.

Aver paura è un’emozione importante e fondamentale per la nostra esistenza perché ci permette di metterci al riparo e di cercare aiuto in situazioni di pericolo. In queste situazioni il nostro cervello mette in moto i nostri meccanismi di difesa come l’ attacco o la fuga.

Questo comportamento risulta essere funzionale alla nostra sopravvivenza.

Chi soffre di attacchi di panico mette in atto, inconsciamente, un circolo vizioso che è quello della “paura della paura”. Una volta che una persona ha provato le sensazioni e l’emozioni di un attacco di panico, vive costantemente con la paura che si possono ripresentare quelle sensazioni tanto sgradevoli. Ciò che genera il circolo vizioso è la paura che si possano rimanifestare quelle sensazioni e più pensiamo che possa riaccadere e più è probabile che ricapiti.

La persona che soffre di attacchi di panico mette in atto delle tentate soluzioni per sfuggire al problema ma questo non fa altro che alimentare il problema stesso.

Occorre rimettere nella giusta prospettiva queste emozioni per ritornare ad esserne padroni. Guardare in faccia la paura ci può far capire come agire per fronteggiarla.

Come possiamo interrompere il circolo vizioso degli attacchi di panico?

Nella Terapia Breve Strategica si lavora con una strategia paradossale che porta la persona ad affrontare la paura e a controllarla, e successivamente ad annullarla. E’ una terapia Breve e mirata al problema.

Per poter superare il meccanismo che si è venuto a creare è importante che la persona si rivolga ad un professionista che sappia spiegargli come sciogliere il nodo del circolo vizioso da cui è impossibile uscirne da soli.